L'aria condizionata in presenza di bambini

L'aria condizionata in presenza di bambini

L'aria condizionata aiuta molto a sopportare la calura estiva di quest'anno, ma anche a ridurre gli stati di emicrania dovuti al troppo caldo e all'afa. Però bisogna considerare i rischi e le conseguenze derivanti da un suo utilizzo eccessivo. Specialmente se troppo fredda, non solo può diventare deleteria ma anche rischiosa per la salute. I soggetti maggiormente a rischio sono i bambini, la cui salute inizialmente è molto più fragile e soggetta a maggiori turbamenti, poiché possiedono delle difese immunitarie molto basse, soprattutto nei primi anni di età. Per questo è doveroso prendere le giuste precauzioni per evitare che l'aria condizionata risulti troppo dannosa per loro.

Se avete dei bambini ma volete comunque accendere l'aria condizionata, è bene seguire alcune direttive. Prima di tutto, non esagerare con la temperatura. Un eccessivo sbalzo tra la temperatura interna e quella esterna può portare emicranie improvvise o dolori muscolari ai bambini. In più, evitare che l'aria condizionata sia puntata direttamente su di loro. Dunque dirigere le alette verso l'ato, così che comunque la casa si rinfreschi ma senza andare a colpire direttamente i bambini.

Altro fattore spesso trascurato ma di vitale importanza è la manutenzione del condizionatore stesso. Pulire i filtri riduce sensibilmente la diffusione di batteri o muffe, che possono colpire in maniera preponderante. Solitamente la pulizia dei filtri va fatta ogni due settimane, dipendentemente anche dall'utilizzo che si fa del condizionatore.

Infine l'ultimo consiglio è quello di attivare la deumidificazione. Una volta che la stanza ha raggiunto la temperatura desiderata, non è necessario lasciarlo attivo a rinfrescare ulteriormente. Basterà attivare la modalità che permette di mantenere l'aria fresca e pulita, senza danneggiare la salute.